Euridice

L’essenzialità del segno. La tela grezza. Autore: Giorgio Griffa

Il mistero e la poesia della pittura. L’arte che abita lo spazio.

Il mistero e la poesia della pittura. L’arte che abita lo spazio.

I tratti distintivi della collezione “Euridice”, nella loro apparente semplicità, accolgono una straordinaria complessità di riferimenti derivati dalla storia della pittura, anche comprendendo la memoria del gesto insegnata dai paleolitici: se è vero che “il passato non è un padre da uccidere ma una madre da cui trarre nutrimento”, la poetica di questa serie di eleganti ceramiche di rivestimento non intende disvelare una specifica, distintiva verità assoluta, ma proporre un sublime impiego del grès porcellanato che, assimilato a una tela grezza, definisce un’opera che resta al contempo parziale e infinita.

Euridice by Giorgio Griffa | CEDIT - Ceramiche d'Italia
Euridice by Giorgio Griffa | CEDIT - Ceramiche d'Italia
Euridice by Giorgio Griffa | CEDIT - Ceramiche d'Italia

«Un tempo all’arte veniva dato il compito di trasferire dal mondo inanimato al mondo animato quell’oggetto che era l’oggetto d’arte. Oggi, coscienti che tutto il mondo è animato, il problema è semmai quello di dare all’artista il compito di interagire con l’intelligenza della materia.» Giorgio Griffa

Euridice by Giorgio Griffa | CEDIT - Ceramiche d'Italia
Euridice by Giorgio Griffa | CEDIT - Ceramiche d'Italia
Euridice by Giorgio Griffa | CEDIT - Ceramiche d'Italia

TESTO CRITICO DI ANDREA BELLINI:”GIORGIO GRIFFA: IO NON RAPPRESENTO NULLA, IO DIPINGO.”

Nato a Torino nel 1936, Giorgio Griffa è oggi considerato uno dei piu’ interessanti pittori astratti italiani del Ventesimo secolo. L’artista torinese comincia a dipingere molto presto, all’età di 10 anni, dedicandosi per due decenni ad una pittura di carattere figurativo, piuttosto tradizionale nei soggetti e nello stile. La sua opera matura si sviluppa più tardi, a metà degli anni Sessanta, nel contesto delle poetiche astratto-espressioniste e tachiste, le quali fondavano il proprio linguaggio su un’idea del dipingere come il susseguirsi di un gesto, come la ripetizione di un segno, come scrittura. Il dipingere non più come rappresentazione ma come espressione diretta di uno stato mentale, di una precisa temperatura psichica, di un ritmo interno. La sua opera è stata storicamente collocata all’interno della cosiddetta “pittura analitica”, una pittura cioè intenta ad analizzare se stessa e i suoi meccanismi interni: la superficie, il supporto, il colore, il segno. Tuttavia l’opera di Giorgio Griffa sembra differenziarsi da quella dei suoi compagni di viaggio, e risulta oggi difficilmente inquadrabile all’interno dei movimenti storici legati alle correnti analitiche e concettuali. La sua pittura astratta, fatta di semplici segni ripetuti sulla tela, non sembra tanto un’analisi del fare pittura, quanto piuttosto un omaggio alla pittura e alla sua storia. Uno dei felici paradossi dell’arte di Griffa è proprio questo: nonostante le premesse concettuali la sua arte esprime un’affascinante componente lirica, una musicalità radiosa molto lontana dalla freddezza delle neoavanguardie pittoriche.
 In questo senso la sua opera rappresenta per il mondo dell’arte una sorta di mistero, tanto affascinante quanto inafferrabile, proprio perché in essa tutto appare semplice e complesso al tempo stesso. Semplici sono le tele che l’artista utilizza, come la iuta, la canapa, il cotone o il lino. Semplice, diremmo addirittura anonimo, è il gesto del dipingere: una serie di linee verticali oppure orizzontali, e -solo a partire dagli anni Ottanta- arabeschi, greche e spirali. Eppure a questa apparente semplicità, l’artista torinese affida il compito di dire ciò che per sua natura è indicibile, affida il compito cioè di affondare nel mistero della creazione e dell’ignoto. Sotto l’apparenza del banale e dell’ovvio, l’opera di Griffa fa in realtà riferimento ad una straordinaria stratificazione di rimandi alla storia dell’arte, alla pittura del paleolitico, alla filosofia zen, alla musica e –come abbiamo visto- all’avanguardia artistica del proprio tempo. Caratteristiche queste che ritroviamo nei lavori che l’artista ha realizzato per CEDIT ceramiche. Per il marchio storico Griffa ha creato cinque opere caratterizzate da una serie di segni minimali e lirici, i quali ricordano le soluzioni formali della fine degli anni Sessanta e degli anni Settanta. La gamma cromatica di questi segni, tra colori complementari e mezzi toni, l’artista torinese sembra attingerla dal Rinascimento e dalla pittura veneta del Cinquecento e del Seicento. L’altro riferimento fondamentale è poi Matisse, il pittore della felicità del colore e dell’immagine come tensione equilibrata tra segni e colori.
 Alla base della proposta di Griffa per CEDIT vi è la volontà di realizzare, attraverso la ripetizione modulare del segno, dei veri e propri ambienti spaziali destinati al vivere quotidiano. Si tratta di una collaborazione, questa con l’industria ceramica, particolarmente interessante nel caso dell’artista torinese. In effetti il suo linguaggio pittorico –basato sul concetto di un segno anonimo potenzialmente aperto all’infinito – sembra essere particolarmente adatto alla riproduzione su vasta scala e alla realizzazione di interi ambienti. L’idea del frammento e del non finito, appaiono in effetti adatti ad investire spazi abitativi di dimensioni diverse, come se fossero appunto “porzioni” di un discorso più ampio, di un universo in espansione. Tutta l’opera di Griffa attinge a un repertorio di segni senza tempo, di gesti ripetuti nei millenni, secondo una complessa traiettoria che mette insieme arte, artigianato e decorazione. Questa antica storia di sperimentazioni sulle potenzialità del segno, del colore e della materia, vede nel progetto per CEDIT una sorta di naturale e affascinante punto di arrivo.

Autori

Colori

Tela

Discendente

Obliquo verticale

Orizzontale lungo

Orizzontale quadrato

Obliquo

Formati

120x240 cm 48"x95"

120x120 cm 48"x48"

60x120 cm 24"x48"

Spessori

6,00 mm

Superfici *

NATURALE

Accessori

Sigillante cementizio

STUCCO AVORIO

STUCCO BEIGE

Pittura acrilica

EURIDICE PAINT ARANCIO SAT. 4 LTR

EURIDICE PAINT NEBBIA SAT. 4 LTR

EURIDICE PAINT MARRONE SAT. 4 LTR

* Per conoscere nel dettaglio il significato di ciascuna superficie, consulta il glossario disponibile qui www.florim.com/it/superfici/

Norma di riferimento E.N. 14411 . Appendice G. Gruppo BⅠa. UGL
Metodo di prova
Valore di riferimento norma
Valore dichiarato
Download
Lunghezza e larghezza: deviazione ammissibile, in %, della dimensione media di ogni piastrella dalla dim. di fabbricazione
ISO-10545-2
±0,6% (±2 mm)
± 0,15%
Deviazione ammissibile, in percento, dello spessore medio di ogni piastrella dalla dimensione di fabbricazione
ISO-10545-2
±5% (±0,5 mm)
± 5%
Deviazione massima di rettilineità, in percento, in rapporto alle dimensioni di fabbricazione corrispondenti
ISO-10545-2
±0,5% (±1,5 mm)
± 0,1%
Deviazione massima di ortogonalità, in percento, in rapporto alle dimensioni di fabbricazione corrispondenti
ISO-10545-2
±0,5% (±2 mm)
± 0,2%
Planarità (curvatura del centro / curvatura dello spigolo / svergolamento)
ISO-10545-2
±0,5% (±2mm)
± 0,2%
Qualità della superficie
ISO-10545-2
Il 95% min delle piastrelle deve essere esente da difetti visibili / At least 95% of the tiles must be free from visible flaws / 95% min des carreaux ne doivent présenter aucun défaut visible / Mindestens 95% der Fliesen müssen frei von sichtbaren / mín. el 95% de las baldosas tiene que estar exento de defectos visibles
CONFORME / CONFORMING / CONFORME / KONFORM / CONFORME / СООТВЕТСТВУЕТ
Massa d’acqua assorbita, in percento
ISO-10545-3
E<0,5%
average value 0,08%
Forza di rottura in N (sp. < 7,5 mm)
ISO-10545-4
≥700 Newton
average value 1350 N*
Resistenza a flessione in N/mm2
ISO-10545-4
>35 N/mm2
average value 52 N/mm2
Resistenza all’abrasione profonda delle piastrelle non smaltate
ISO-10545-6
<175 mm3
average value 140 mm3
Resistenza agli sbalzi termici
ISO-10545-9
-
RESISTE / RESISTANT / RÉSISTE / ERFÜLLT / RESISTE / УСТОЙЧИВ
Resistenza al gelo
ISO-10545-12
Richiesta / Required / Requise / Gefordert / Requerida
RESISTE / RESISTANT / RÉSISTE / ERFÜLLT / RESISTE / УСТОЙЧИВ
Resistenza alle macchie
ISO-10545-14
-
Cl. 4-5
Resistenza a alte concentrazioni di acidi ed alcali
ISO-10545-13
Come dichiarato dal produttore / See manufacturer’s declaration / Selon déclaration du producteur / Entsprechend der Herstellerangaben / Tal como declara el fabricante
UHA
Resistenza a basse concentrazioni di acidi ed alcali
ISO-10545-13
Come dichiarato dal produttore / See manufacturer’s declaration / Selon déclaration du producteur / Entsprechend der Herstellerangaben / Tal como declara el fabricante
ULA
Resistenza ai prod. Chimici di uso domestico ed additivi per piscina
ISO-10545-13
UB minimo / UB minimum / UB minimum / UB mindestens / UB minimo
UA
Coefficiente di attrito dinamico (section 9.6 ANSI A 137.1 2012)
DCOF
>0,42 wet
> 0,42 wet

Note

Per un effetto ottimale della posa, Florim suggerisce di mantenere 2 mm di fuga per pose monoformato e 3 mm per combinare formati misti.

* Test effettuato su formato 80x80cm (6mm)

Contattaci per maggiori informazioni

Contattaci per ricevere maggiori informazioni sui prodotti, sui rivenditori o per ricevere assistenza tecnica.

Potrebbero interessanti anche

Ricevi gli aggiornamenti sulle collezioni, i nuovi prodotti e gli eventi Made in Florim

Cambia Lingua RU

Se preferisci puoi impostare la lingua del sito per navigarlo in russo

Vai al russo Chiudi / Close

Cambiar idioma

Si prefieres, puedes configurar el idioma del sitio para navegar en español

Ir a la versión en español Chiudi / Close

Sprachwechsel

Sie können die folgenden Sprachen auswählen deutsch

Wechsel zu deutsch Chiudi / Close

Changer langue

Si vous préférez, vous pouvez configurer la langue du site pour naviguer en français

Aller sur la version française Chiudi / Close

Switch language

If you prefer, you can set the website language to browse it in English

Go to the English version Chiudi / Close

Scegli la lingua

Se preferisci puoi impostare la lingua del sito per navigarlo in italiano. Invece, per continuare sul sito inglese clicca sul pulsante chiudi.

Italiano Chiudi / Close