Gres porcellanato per piscine, spa e wellness

Piastrelle per piscine: materiali e funzioni specifiche

Le caratteristiche di un impianto natatorio impongono una serie di accorgimenti applicativi che riguardano innanzitutto i materiali e la loro funzione specifica.

Nella scelta delle piastrelle per piscina, oltre all’estetica, occorre tenere presente regolamenti e normative che riguardano la sicurezza e l’igiene.

Per le sue caratteristiche di solidità e versatilità, il gres porcellanato offre numerose possibilità a chi deve realizzare o rivestire una piscina, un Centro Spa o Wellness.

In questo tipo di ambienti, il contatto continuo dei materiali con l’acqua, la loro pedonabilità e le normative di igiene e sicurezza impongono competenze progettuali specifiche.

Piscine florim solutions

Piastrelle per la piscina: come sceglierle e cosa occorre sapere

Il rivestimento di una piscina è elemento fondamentale sia per la sua funzionalità che per la sua resa estetica.

Prima della scelta dei materiali, è utile conoscere le caratteristiche tecniche che questi devono avere:

  • alta resistenza al cloro e a prodotti/agenti chimici particolarmente aggressivi
  • elevato coefficiente di impermeabilità
  • igiene
  • grande facilità di pulizia e manutenzione
  • facilità di installazione
  • resistenza nel tempo
  • ampie possibilità di personalizzazione.

La costruzione e la gestione di una piscina (privata, pubblica o di un Centro Spa/Wellness) sono inoltre soggette alle normative generali delle leggi statali e regionali che riguardano la sicurezza in acqua e a bordo  vasca, la distanza dagli impianti elettrici di prossimità, i protocolli di controllo sanitario delle acque e dei materiali utilizzati.

Nell’impianto natatorio vero e proprio, vanno rispettati specifici requisiti tecnici per tutti gli elementi che lo compongono,  primi fra tutti il bordo sfioratore.

 

Perché scegliere il gres per la tua piscina

Qualunque sia la tipologia di piscina a cui stai pensando (da quelle interrate o fuori terra, a quelle con bordo a sfioro o con scala a ingresso vasca), il gres porcellanato può essere la scelta giusta in quanto è un materiale adatto a rivestire tutte le aree della vasca: si può usare per il fondo e le pareti, per scale, panche e solarium interni alla vasca, griglie per canalette, ma anche per la pavimentazione esterna, l’area bordo piscina e quella dei servizi.

Nella realizzazione di pavimenti galleggianti posti a bordo piscina si dovranno tenere presenti gli aspetti di rischio scivolamento e dell’indice di riflettanza solare (superiore per la vicinanza dell’acqua).

Anche dal punto di vista estetico,  l’ampia gamma di piastrelle in gres porcellanato  Made in Florim, offre grande versatilità per rispondere a tutte le esigenze di personalizzazione.

La prima scelta da effettuare sarà quella della tipologia di rivestimento: mosaici, formati tradizionali o grandi lastre.

In genere si consiglia l’uso del rivestimento a mosaico per piscine di piccole dimensioni e di forma non lineare o complessa. L’uso dei formati standard, invece, viene generalmente riservato a piscine dalle forme geometriche lineari e di grandi dimensioni (come nel caso di alberghi e impianti sportivi). Oggi, poi, in questo tipo di applicazione vengono sempre più utilizzate anche le lastre in grande formato per la loro resa estetica e la possibilità di ridurre il numero delle fughe.

Collezioni consigliate per piscine, spa e wellness

Ricevi gli aggiornamenti sulle collezioni, i nuovi prodotti e gli eventi Made in Florim